Cardiopatie congenite ed acquisite

Le Cardiopatie nel Labrador Retriever possono essere congenite, quindi ereditarie o acquisite. Tra le principali forme congenite nella nostra razza troviamo: La diplasia della valvola Tricuspidale, cardiopatie ereditarie labradorla displasia della valvola Mitralica e stenosi aortica. Le patologie cardiache congenite non dovrebbero essere considerate come anomalie stabili, ma al contrario come difetti anatomici “in divenire” ossia che originano precocemente nella vita embrionale e che si rendono responsabili di alterazioni in evoluzione dopo la nascita.Alcune cardiopatie congenite particolarmente gravi ed incompatibili con la vita possono essere precocemente letali e causare decesso perinatale ; altre modificazioni possono richiedere tempo, da pochi mesi ad anni dalla nascita, per rendersi clinicamente manifeste e questo avviene a seconda della gravità della patologia.

Displasia della valvola Tricuspidale (DVT)

La displasia della valvola tricuspidale è una malformazione a carico dell’apparato valvolare tricuspidale. È una cardiopatia congenita della quale è stata dimostrata la trasmissione ereditaria nel Labrador Retriever. Questa valvola è situata tra l’atrio destro e il ventricolo destro del cuore.
Il compito di questa valvola è controllare il flusso retrogrado del sangue durante la contrazione del cuore.
Durante il normale sviluppo fetale, i lembi della valvola tricuspide aderiscono alla parete che separa l’atrio dal ventricolo. Col progredire dello sviluppo fetale, in circostanze normali, i legami adesivi che tengono la valvola aperta degenerano, consentendo ai lembi della valvola di collocarsi nella loro posizione corretta.
Una delle cause primarie di DVT è una insufficiente degenerazione dei legami. A seconda della gravità della malformazione, il lavoro nella parte destra del cuore aumenta.
I sintomi di DVT dipendono dall’estensione della malformazione, ma alcuni dei sintomi più comuni sono: ritenzione di fluidi, estremità fredde e intolleranza all’esercizio (a volte seguita da collasso).
La DVT nei cani è solitamente congenita (presente alla nascita). A causa del fatto che questa condizione (quando si presenta) appare in numerosi fratelli, e tende ad essere prevalente in alcune linee di sangue rispetto ad altre, si sospetta che la tendenza ad avere questo difetto alla nascita sia ereditaria. Si spera che con uno screening dei riproduttori e dei loro collaterali (genitori, nonni, fratelli, zie, zii ecc) si possano eliminare le linee di sangue affetta dai programmi di riproduzione.


Displasia della valvola Mitralica (DVM)

La displasia della valvola mitralica è una alterazione della struttura della valvola stessa che è situata tra l’atrio sinistro e il ventricolo sinistro. Il più comune problema della valvola mitrale è un parziale ritorno di flusso sanguigno (rigurgito) attraverso la valvola. Il rigurgito solitamente è il risultato di una degenerazione valvolare, che si presenta più spesso nei soggetti più anziani di razze piccole. Un grave rigurgito della valvola mitrale, non solamente produce un significativo aumento della parte sinistra del cuore, è anche frequentemente accompagnato da vari gradi di insufficienza cardiaca congetizia.


Stenosi Aortica (SA)

La stenosi aortica è una cardiopatia congenita che interessa la valvola aortica e/o le zone ad essa limitrofe. Anatomicamente si distinguono le stenosi aortiche sopravalvolari, valvolare e sottovalvolare. La forma di più frequente riscontro nel cane è quella sottovalvolare detta anche subvalvolare.
La stenosi subaortica si riscontra più frequentemente in alcune razze quali: Boxer, Golden Retriever, Labrador Retriever, Dogue de Bordeaux, Terranova, Rottweiler, Pastore Tedesco.
La lesione primaria che caratterizza la stenosi subaortica è data dalla presenza di tessuto anomalo che ostruisce in modo più o meno grave il tratto di efflusso sinistro.
In alcuni soggetti, questo tessuto anomalo non è facilmente identificabile nell’esame ecocardiografico eseguito in epoca precoce, palesandosi nelle indagini ecocardiografiche eseguite in età adulta. Infatti nel corso del primo anno di vita si assiste  alla progressione dell’entità della lesione valvolare.
Addirittura spesso i portatori di stenosi subaortica anche di grave entità non manifestano alcun segno clinico per anni poi, verso i 5-6 anni di età, possono incorrere in crisi sincopali (svenimenti) da sforzo conseguenti a disturbi ritmici causati dall’evolversi della patologia ostruttiva.


L’Ecocardiografia Doppler è sicuramente l’unico accertamento valido per escludere completamente la patologia da effettuarsi dopo l’anno di età. In questo LINK troverete un elenco dei medici esaminatori presenti sul suolo italiano che vi rilasceranno certificato ufficiale FSA di esenzione da cardiopatie.

Qui di sotto un esempio di Certificato Ecocardiografico della nostra Multi Ch. Midnight Sun di Casa Biagini.

cardiopatie

Pin It on Pinterest

Share This